Category: News Fids
22 giugno 2016 - 15:12, by , in Competizioni, Eventi, News Fids, Regionali Agonismo, Comments off
22-06-16INF30IF-C9.qxd 22-06-16INF31IF-C9.qxd   Sport (Pagina 30 - Edizione IF) Universo danza Le mancano solo la moviola e i talk show, per fare uno sgambetto al calcio. Un tocco elegante, per carità, naturalmente a tempo di musica, tanto per ribadire un ruolo che la storia - e la vita quotidiana - hanno già consegnato alla danza: quello di sport più amato, dagli italiani e non solo, forse perché il più innato nell'animo come nelle gambe. Bastano due note, due scarpe comode ma anche piedi scalzi, per liberare la mente, accendere il corpo, sognare, unire persone e generazioni. Tra le mura di casa come sui parquet delle palestre, nelle sale da ballo, ristoranti e baretti sulla spiaggia. Ballare, e farlo per sport, piace sempre di più. La consacrazione televisiva con i “talent” (si attende ancora quella olimpica, prevista per Roma 2024) ha dato ulteriore spinta a una disciplina che, in Sardegna come in Italia, non conosce crisi. Adatta ai più piccoli come agli anziani, a chi ama la tradizione e chi preferisce sperimentare, la danza sportiva nell'isola conta circa 7000 praticanti seguiti da 130 società. «La metà», specifica Ivo Cabiddu, presidente regionale della Fids, «è costituita dai dirigenti e dai tecnici delle società sportive più i corsisti, che frequentano i corsi di ballo e le serate per stare in compagnia e senza velleità agonistiche». L'altra metà, rappresenta il popolo che affolla i palazzetti di tutta Italia, vincendo titoli e coppe e introducendo nuove tendenze. Se fra la cinquantina di discipline –impossibile, citarle tutte – quelle del latino americano continua a spopolare, con 1500 tra agonisti e amatori divisi tra coppia e duo sincronizzato, crescono le danze artistiche coreografiche (synchro, choreographic, show, accademiche, e.po.ca.) e le specialità della street dance (hip hop, break dance, electric boogie), sia nella versione individuale che nelle coreografie di squadra. Ma iniziano a piacere anche la tap dance (meglio nota come tip tap), e la line dance (specialità di balli in linea, come il country, diffuso con ottimi risultati, se è vero che alcuni sardi parteciperanno ai prossimi campionati italiani di Rimini). «Una delle caratteristiche della danza sportiva è il suo essere in continua evoluzione», conferma Cabiddu, «quando venticinque anni fa abbiamo fondato la federazione, andavano per la maggiore il liscio e il ballo da sala, che ora invece interessano un numero relativamente ridotto di persone». Non per forza anziani. «Certo, le coppie di una certa età prediligono il classico, ma ho visto ultrasettantenni cimentarsi con entusiasmo nel caraibico». Forse perché, a dispetto di chi ancora la guarda con sufficienza, identificandola come trionfo di lustrini e abiti sgargianti, la danza sportiva è davvero un toccasana per il fisico. Purché si impari nel dovuto modo. «La danza sportiva ormai non è solo un fenomeno di moda passeggero», avverte il presidente federale, «ma un movimento fondato sulla professionalità di insegnanti che conoscono molto bene il proprio mestiere, loro stessi sono stati atleti e hanno maturato tanta esperienza nella competizione, per poi specializzarsi nell'insegnamento per tutte le età e diverse discipline». Anche per i più piccoli, esiste un approccio didattico e metodologico specifico. «Dai quattro anni, si insegna la danza sportiva attraverso i programmi divulgativi e la baby dance, che asseconda senza forzarli i movimenti ancora incerti dei bambini, aiutandoli nella coordinazione e nel rapporto con il ritmo e la musica». Clara Mulas Sport (Pagina 30 - Edizione IF) Un progetto della Fids per 900 alunni delle scuole Da tre anni, la danza sportiva entra anche nelle scuole. Sono stati circa 3000, tra bambini di alcune primarie e soprattutto ragazzi delle secondarie di primo e secondo grado, i danzatori in erba che nell'ultimo semestre dell'anno scolastico appena concluso, hanno seguito i corsi organizzati dalla Fids con il supporto di 130 insegnanti, formati lungo appositi corsi autunnali. Circa 900 hanno dato prova di quanto appreso, durante il campionato studentesco. Si saprà solo l'estate invece, quanti di loro proseguiranno l'esperienza, iscrivendosi a corsi e scuole di ballo. «Intanto siamo riusciti nel nostro intento: far innamorare i più giovani della danza sportiva», afferma il presidente della federazione sarda, Ivo Cabiddu, «gli stessi docenti, una volta formati sulla materia, l'hanno trasmessa con passione». Prossimo traguardo, far attecchire il progetto Sport a scuola in tutte le scuole primarie. Perché non è mai troppo presto per imparare a ballare. ( cl.m. ) Sport (Pagina 31 - Edizione IF) L'APPUNTAMENTO. A metà settembre a Olbia: sarà la terza volta ORA I MONDIALI SYNCHRO DANCE  Il prossimo impegno in agenda è il campionato italiano di Rimini, a luglio. Ma la Sardegna tutta guarda già al 15 settembre, quando a Olbia si aprirà la tre giorni del Campionato del Mondo di syncro dance. Una classica, ormai, per l'Isola che accoglie l'evento per la terza volta consecutiva. Questa volta, con un titolo in palio in più, quello dedicato all'hip hop. Per conoscere numeri e nazioni è ancora presto, ma le anticipazioni fanno sperare di replicare le 700 coppie in gara nel 2015, molte in arrivo dai paesi dell'est: Polonia, Repubblica Ceca, Russia e Ucraina su tutte. Una cifra che non deve stupire, considerando che la Sardegna è la culla del duo synchro, ideato di recente in risposta alla cronica carenza di cavalieri. «Nel synchro due donne, ma anche due uomini o una coppia mista, esegue la tecnica ora di samba, ora di cha cha o jive senza alcun contatto», spiega Giuseppe Brocchi, tecnico insieme con la moglie Valeria Poddighe dell'International Dancing Star, società sassarese da due anni leader regionale della disciplina, «sta al coreografo mescolare sincronia, ritmica e melodia in un insieme originale, che possa ottenere un buon piazzamento». Diverso è il synchro a tema, dove i duetti eseguono il loro cavallo di battaglia, ma sulle note di un brano uguale per tutti, lungo un minuto e mezzo. «La Sardegna ha altissime possibilità di andare a medaglie, come già accaduto alla formazione Under 15 della società Alessandra Celestial Dance, premiata nel 2015», conferma Brocchi, «sia in quantità che nella qualità, ormai l'Isola è una realtà temuta a livello internazionale». L'hip hop che si vedrà a Olbia, non sarà quello della street dance, fatto di musica e improvvisazione. Anche in questo caso ci si confronterà in coreografiche costruite su passi codificati in palestra. «Ma non è detto che siano in due a esibirsi», precisa l'insegnante sassarese, «l'hip hop si può praticare anche in singolo o in gruppo: l'anno scorso, una nazione si è presentata con ben ventiquattro elementi». ( cl.m. ) Sport (Pagina 31 - Edizione IF) Per partecipare ai “tricolori” ha posticipato l'intervento per asportare un tumore ANNA MARIA, DAL BALLO LA FORZA PER LA VITA  La danza, ama ripetere, le ha allungato la vita. Anna Maria Biancu oggi si divide tra il negozio, la famiglia e la preparazione dei Mondiali di luglio, che condividerà con il marito Sergio. Il ricordo di un anno fa, della diagnosi di tumore al seno fatta da medici di un centro milanese, della successiva operazione e terapia, è ancora vivo. Ancora di più la convinzione che lo sport, e più nello specifico la danza, le abbia dato la spinta per saltare l'ostacolo e sorridere, anche nei momenti più duri. «E di dire una piccola bugia ai medici», confessa la Biancu, 58 anni e due figli grandi, «pur di partecipare ai campionati italiani di Rimini, li ho informati di non aver trovato posto in aereo e convinti a posticipare l'intervento di una settimana». Anziché nel capoluogo lombardo, il volo l'ha portata alla promozione nella categoria A. La stessa dove, tra venti giorni, disputerà il suo primo torneo iridato. «L'anno scorso, non mi sarei certo aspettata di riconquistare l'entusiasmo di adesso», racconta, «eppure mai ho pensato di lasciare la danza, anzi: appena ho potuto, ho ripreso a ballare per tre volte alla settimana, me l'avevano consigliato anche i medici per smaltire più rapidamente la terapia». A sostenerla, la famiglia e i suoi maestri Marcello Daga e Marina Pau. «Non sono una wonder woman, ho pianto anche io ma subito dopo mi sono rimboccata le maniche: la danza mi ha insegnato che la vita è bella, com'è bello stare in mezzo alla gente e alla musica. Valeva la pena lottare, io ce l'ho fatta e vorrei che anche altre persone scoprissero il ballo, la gioia e la forza che può dare per superare le difficoltà della vita». (cl.m.)
 
21 giugno 2016 - 15:13, by , in Competizioni, Eventi, News Fids, Regionali Agonismo, Comments off
13731522_1658930757764294_6198996139683364270_n

Geovillage di Olbia, 15/18 settembre 2016 Info: danze.ido@fids.it  ----------------------------------------------------------------------------- LINK:  PROGRAMMA ORARIO - OFFICIAL TIME TABLE -----------------------------------------------------------------------------

  ISCRIZIONI QUOTA UNICA DI PARTECIPAZIONE: 20,00 € (venti euro) per ciascun atleta, a prescindere dal numero di discipline e specialità in cui si gareggia – versamento da effettuare su Conto Corrente Postale n° 21113295, oppure Conto Corrente BNL codice IBAN IT06 M010 0504 8000 0000 0006 912, entrambi intestati al Comitato Regionale FIDS Sardegna (inviare copia versamento tramite email a sardegna@fids.it). Scadenza iscrizioni: 18 agosto 2016 (all nominations have to be announced by national IDO member trough IDO online registration software; any personal or club nomination can not be accepetd) – le iscrizioni devono essere inviate alla IDO esclusivamente tramite la federazione nazionale (per l’Italia inviare l’elenco iscritti e balli di gara VIA EMAIL a danze.ido@fids.it) REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PER ATLETI ITALIANI Libera partecipazione per agonisti classi A/B tesserati IDO, con: 1) Tesseramento FIDS attivo agonistico, almeno di classe B 2) Tesseramento IDO per ciascun atleta (tesseramento@fids.it) 3) Partecipazione ad almeno un campionato federale (provinciale, regionale o nazionale) nella stagione 2015/2106 REGOLAMENTO INTERNAZIONALE GARE IDO http://www.ido-dance.com/…/competitionR…/danceSportRules.pdf CATEGORIE Queste sono le categorie utilizzate in tutti gli eventi IDO: – CHILDREN fino a 11 anni – JUNIOR 12-15 anni – ADULT 1 da 16 anni e oltre – ADULT 2 da 31 anni e oltre
  • Non è possibile competere nella stessa disciplina e categoria in due categorie diverse nel corso di un anno solare (esempio: una coppia può competere in Salsa adulti 2 ma non può competere in Salsa adulti 1 nel solito anno, ma può competere invece in Bachata adulti 1).
  • Non è possibile competere in una disciplina e una categoria in due categorie differenti durante lo stesso evento (esempio: se un ballerino compete in Disco dance children non può competere in Disco dance juniors).
COME DETERMINARE LA CATEGORIA La categoria di un ballerino/a è determinata dal suo anno di nascita durante l’anno solare della competizione: A) PER DUO O COPPIE: la data del partner più anziano di nascita determina la categoria. La differenza fra un atleta e l’altro non può essere superiore ai tre anni. Comunque il più giovane non può essere più piccolo di due anni dell’età minima della categoria (esempio: un ballerino ha 10 e uno ha 13 anni, possono ballare in categoria Junior, ma se il ballerino più giovane avesse solo 9 anni non sarebbe consentito).
  • NOTA 1: I ballerini più giovani potranno ballare in categoria superiore mentre invece il contrario non è consentito.
  • NOTA 2: Un ballerino più giovane che balla in categoria superiore, deve ballare in quella categoria per tutto l’anno solare. Lo stesso non potrà ballare nella divisione dei Children con un partner diverso, ma potrebbe ballare in categoria children in gruppi o formazioni.
B) PER PICCOLI GRUPPI E FORMAZIONI: un ballerino non può essere più giovane di due anni rispetto al limite di età inferiore.
  • NOTA: mentre i ballerini più giovani potranno ballare nella categoria superiore, il contrario non è possibile quindi i ballerini più anziani non possono ballare in una categoria inferiore (esempio: un bambino di età 10 o 11 anni, può ballare in Junior Show Dance Piccolo gruppo e poter partecipare a tutte le categorie children in assolo o duo).
13690749_1658930957764274_5634727027581867993_n   3.15 SINCRO DANCE Piccoli gruppi e formazioni (categorie: vedere nelle disposizioni generali). 1. Musica: propria del gruppo. Tutti i ritmi musicali sono ammessi e si sfideranno in un’unica competizione di Synchro Dance. 2. Durata della performance: da 2:30 a 3:00 minuti per I piccoli gruppi e da 3:00 a 4:00 minuti per formazioni. 3. Tempo: nessuna restrizione. 4. Caratteristiche e movimenti: l’elemento fondamentale della disciplina è quello di ballare fianco a fianco in sincronizzazione; Pertanto, tutti i ballerini devono eseguire i loro movimenti e figure contemporaneamente e nella stessa direzione, mantenendo il loro allineamento per tutta la durata. (gli ultimi 15-20 secondi possono essere liberi da qualsiasi restrizione) 5. Sollevamenti / movimenti acrobatici / prese o contatti: non consentiti. 6. Scenografia: non consentita. 7. Divieti: la rimozione di articoli di abbigliamento o accessori durante la perfomance. Questa disciplina non è una danza di coppia e quindi ballare in posizione di coppia non è consentito in qualsiasi momento durante la performance. 8. Le squadre balleranno una per volta con musica propria in tutti i turni della competizione. Il sistema a croci determinerà i passaggi nei turni di selezione, in finale la classifica verrà determinata dal sistema skating.  

Mondiali IDO in Sardegna dal 15 al 18 settembre

synchro_world_2016_635-717x1024  
26 marzo 2016 - 15:20, by , in Eventi, News Fids, Settore Tecnico Regionale, Comments off
Ecco il calendario dei congressi di aggiornamento con esami di abilitazione per GIUDICI DI GARA STRAORDINARI "S" già qualificati "R", "N" oppure "Na" per le seguenti discipline:
- 16 aprile 2016: CATANIA - Coreografiche - 18 aprile 2016: BOLOGNA - Coreografiche - 19 aprile 2016: BOLOGNA - Disco e Accademiche - 20 aprile 2016: BOLOGNA - Street e Danze Jazz - 21 aprile 2016: BOLOGNA - Country e E.Po.Ca - 25 aprile 2016: CAGLIARI - Coreografiche - 2 maggio 2016: FOGGIA - Coreografiche - 16 maggio 2016: ROMA - Coreografiche La partecipazione è obbligatoria per: mantenere l’abilitazione di giudice di gara e per sostenere l’esame di abilitazione per avanzamento qualifica a "S/Na". L’aggiornamento è in programma dalle ore 10 alle 16 (accrediti ore 9), a seguire si svolgerà l’esame (facoltativo, solo per chi necessita di avanzamento) che consiste in un test scritto (domande a risposte multiple) su: tecnica della disciplina, regolamento dell’attività sportiva federale, regolamento di giustizia, nuovi sistemi di giudizio. Scadenza adesioni e versamento quote di partecipazione: 11 aprile 2016. La sessione del 25 aprile a Cagliari per le Danze Coreografiche si svolgerà all'Hotel Panorama (Viale Diaz). Vedi tutti i dettagli su Federdanza.it: CIRCOLARE 1 (Jazz Disco Accademiche Epoca Street Country) www.federdanza.it/images/files/…/SAF_STR_DanzeArtistiche.pdf CIRCOLARE 2 (Coreografiche) www.federdanza.it/…/files/pdf/SAF_STR_DanzeCoreografiche.pdf
19 ottobre 2015 - 15:28, by , in Eventi, News Fids, Settore Tecnico Regionale, Comments off
1) Il Comitato FIDS di Sassari è incaricato dal CONI provinciale di valutare e segnalare i migliori risultati di primario livello sportivo ottenuti nella stagione 2014 da Società, Tecnici e Atleti tesserati/affiliati alla Federazione Italiana Danza Sportiva per la provincia di Sassari. I soggetti appartenenti a queste tre categorie possono far pervenire entro il prossimo 9 novembre 2015 la loro candidatura e il loro curriculum al presidente provinciale FIDS Stefano Sassu via email all'indirizzo di posta elettronica stefansassu@tiscali.it. Per informazioni: tel. 338.1658563. 2) Analoghi premi saranno assegnati dal CONI Point di Nuoro per le province di Nuoro e Ogliastra, limitatamente agli atleti e alle squadre: PROVINCIA DI NUORO: risultati in gare nazionali e internazionali PROVINCIA OGLIASTRA: risultati in gare regionali, nazionali e internazionali. In questo caso le candidature vanno inoltrate al Comitato FIDS Sardegna (sardegna@fids.it) improrogabilmente entro la scadenza del 30 ottobre 2015. Info: 393.2680611 (Ivo Cabiddu)
9 maggio 2015 - 15:49, by , in Competizioni, Eventi, News Fids, Regionali Agonismo, Regionali Amatoriali, Comments off
Consulta la ranking regionale con l'aggiornamento dei punteggi dopo le gare del Gran Premio della Danza 2015 a Mogoro 1/2/3 maggio
Premio Società Sportive FIDS Sardegna 2014/2015
Per eventuali segnalazioni e richieste di verifica dei punteggi: segreteriagare@dancesportservice.it
  PREMIO SOCIETA' SPORTIVE 2014/2015. Le competizioni regionali della stagione sportiva 2014-2015 contribuiscono alla graduatoria generale per società, ottenuta con la somma dei risultati conseguiti durante l’anno sportivo dagli iscritti di ciascuna Asa affiliata FIDS Sardegna. I punteggi, espressi in centesimi, sono assegnati automaticamente dal software gestione gare Fids applicando gli stessi criteri del Circuito nazionale di Coppa Italia (vedi Rasf), con una differenziazione dei punti per le Classi A/U (+50%) rispetto alle Classi B (+25%) e alle Classi C e D.
GENERALE, SETTORI, SPECIALITA'. Dalla graduatoria generale - la cosiddetta "ranking list" - derivano le ripartizioni dei punteggi di settore per il comparto delle “Danze di Coppia” con classifiche separate per le specialità Danze nazionali, Danze standard, Danze latine (coppie) e Danze caraibiche. Allo stesso modo per il settore “Danze Artistiche”, comprendenti i punteggi delle specialità Danze coreografiche (unite ad accademiche e street dance) e Duo Danze latine. Da gennaio gli aggiornamenti della graduatoria generale e delle classifiche di specialità, dopo ogni singola competizione, saranno disponibili sul sito web del Comitato regionale. Il circuito di gare si conclude nel mese di giugno con l'ultima competizione dei campionati regionali, che hanno punteggio doppio. Le premiazioni finali si effettueranno come di consueto in occasione della successiva Coppa Sardegna.
  LEGENDA: = gare a punteggio regionale per danze artistiche/coreografiche * = gare a punteggio regionale per danze di coppia e duo latin ** e ** = campionati regionali a doppio punteggio regionale e punteggio nazionale circuito di Coppa Italia CALENDARIO GARE con organizzazione, nulla-osta o patrocinio regionale FIDS Sardegna: Premio Società Sportive FIDS Sardegna 2014/2015 ** 1/2 novembre, Interprovinciali Nord ** 9 novembre, Interprovinciali Sud ** 6/8 dicembre, COPPA SARDEGNA ** 17/18 gennaio, SULCIS Dance Festival a Carbonia * 14/15 febbraio, a Cagliari le danze coreografiche in gara per il 15° SARDEGNA OPEN * 1 marzo, SARDEGNA OPEN 2015 di balli latino-americani, liscio e standard a Capoterra ** 22 marzo, Campionati Regionali di DANZE CARAIBICHE ad Arborea, con weekend di stages e gare open ** 28/29 marzo, al Geovillage di Olbia le gare regionali del Trofeo Golfo dell’ASINARA 18/19 aprile, SARDINIA International gare nazionali Fids e internazionali Wdsf di Standard e Latine, Olbia * 1/2/3 maggio, GRAN PREMIO DELLA DANZA, concorso open di hip hop, danze artistiche e coreografiche * 30/31 maggio, Trofeo Dance and Fitness, danze artistiche, Capoterra ** 2 giugno, Campionati Regionali Coppie/Duo LATINE, STANDARD, NAZIONALI, Cagliari 3 giugno, Campionati Regionali STUDENTESCHI, Cagliari ** 20/21 giugno, Campionati Regionali DANZE ARTISTICHE, Cagliari 23/26 luglio, CARBONIA Summer Dance Festival 18/19/20 settembre, CAMPIONATI DEL MONDO di Synchro Dance e Coppa del Mondo di Show Dance (IDO) ** 23/24/25 ottobre, KARALIS International Dance, gare internazionali Wdsf e regionali Fids Sardegna   780_300_world_synchro_2015   A settembre in Sardegna i Campionati del mondo di ballo sincronizzato e la Coppa del mondo di show dance 2015 vedi: http://www.ido-dance.com/ceis/ido/competitions/calendar/2015_944.html   
Comitato regionale sardegna