Category: News Fids
trofeoconi3villasimius20161
24 settembre 2016 - 15:04, by , in Competizioni, Eventi, News Fids, Regionali Agonismo, Regionali Amatoriali, Sportascuola, Comments off
TROFEO CONI 2016 Tanka Village, Villasimius (Ca) 23 settembre 2016
Cagliari e il Sud Sardegna hanno ospitato le finali nazionali del “TROFEO CONI 2016”. Per la danza sportiva un altro goal del comitato regionale sardo subito dopo i mondiali di Olbia. Si conclude nel migliore dei modi una stagione agonistica ricca di appuntamenti e di grandi risultati RISULTATI. Per il secondo anno consecutivo la gara di danza sportiva è stata vinta dalla Sardegna con il gruppo della società Dance Floor di Sassari, capitanato da Cristian Masia. La vittoria e la medaglia d’oro sono andate alle giovanissime atlete Giulia e Alice Cozzolino, Gaia Loriga, Elisa Riccobono, Giorgia Simula e Donatella Zucca, che hanno preceduto le compagini della Campania (capitano: Agnese Di Biasi) e della Sicilia (Giuseppe Cassibba). In finale hanno ben figurato anche Emilia Romagna, Umbria, Lazio e Bolzano, ma in generale tutte le rappresentative – le migliori delle rispettive regioni di provenienza e già vincitrici delle selezioni territoriali – hanno espresso un ottimo livello di preparazione. Tutto questo in un clima di grande serenità e spirito di amicizia tra atleti delle diverse regioni e delle diverse discipline, accomunati in un’esperienza davvero bella, dal viaggio, alla permanenza nel villaggio, durante le gare e nei momenti di svago e divertimento comune.Dal 22 al 24 settembre il capoluogo isolano ha fatto da cornice alla manifestazione nazionale rivolta agli atleti under 14, dopo le edizioni 2014 (Caserta, Campania) e 2015 (Lignano Sabbiadoro, Friuli Venezia Giulia). Kinder + Sport è lo sponsor dell’evento che ha coinvolto 33 federazioni sportive nazionali e otto associate con circa 3.500 atleti e tecnici che in maggior parte sono confluite nel bellissimo Tanka Village di Villasimius, quartier generale e sede anche della competizione FIDS riservata a gruppi di ballo sincronizzato.
SARDEGNA
CAMPANIA
SICILIA
EMILIA ROMAGNA
UMBRIA
LAZIO
BOLZANO
BASILICATA
PUGLIA
PIEMONTE 10°
FRIULI VENEZIA GIULIA 11°
LIGURIA 12°
MARCHE 13°
TOSCANA  – 
FOTO 1 (FB Edo Pampuro) – FOTO 2 (FB Ivo Cabiddu) – VOTAZIONI PARTECIPANTI.  Dopo la giornata dedicata agli arrivi e alla cerimonia inaugurale (nell’Arena Grandi Eventi – Sant’Elia di Cagliari, alla presenza delle massime autorità sportive pur con l’assenza del presidente Malagò, numero uno nazionale del Coni, per via di uno sciopero aereo), il 23 settembre erano in gara per le finali nazionali del TROFEO CONI 2016 oltre 3mila giovanissimi atleti dalle varie regioni italiane (14 le squadre attese per la danza sportiva, 81 concorrenti, senza però il team della Toscana che all’ultimo ha dato forfait) e anche in rappresentanza delle Comunità Italiane all’Estero di Canada e Svizzera (vedi elenchi completi alla pagina www.coni.it/it/trofeoconi/partecipanti-2.html e più in basso i nominativi degli atleti della danza sportiva). GLI ALTRI SPORT: Atletica, Badminton, Bocce beach, Calcio, Canoa Kayak, Canottaggio, Ciclismo, Dama, Fioretto, Ginnastica artistica, Giochi e sport tradizionali, Handball, Golf, Hockey, Judo, Karate, Karting, Kickboxing, Lotta,  Motonautica, Nuoto pinnato e sincronizzato, Palla tamburello, Pallapugno, Pattinaggio artistico, Pentathlon, Pugilistica, Rafting, Rugby, Scacchi, Sci nautico, Sciabola, Softball misto, Spada, Sport equestri, Sport orientamento, Taekwondo, Tennis, Tennistavolo, Tiro a segno, Tiro a volo, Tiro con l’arco, Triathlon e Vela.
Tanka Village, Villasimius (Ca) 23 settembre 2016 SQUADRE PARTECIPANTI alla FINALE NAZIONALE di DANZA SPORTIVA BASILICATA (Academy Of Movement Libellula Dance) Fausta Bilancia, Zaira Ferrulli, Isabella Bilancia, Eufemia Galgano, Annalisa Capezzera, Maria Sanseverino CAPITANO: Giusy Molinari BOLZANO (Only Dance Merano) Fabio Ferro, Andrea Mazzotta, Davide Baldi, William Wiemann, Linda Marie Valer, Edison Markja CAPITANO: Paola Ianes CAMPANIA (Dirty Dancing School Agropoli) Alice Basile, Sara Corradino, Alessia Marino, Francesca Zucchini, Siria Cimadomo, Siria Malandrino CAPITANO: Agnese Di Biasi EMILIA ROMAGNA (Cento Per Cento Danza) Asia Romano, Giulia Chiari, Chiara Roma, Elisa Brunelli, Noemi Dall’Olio, Martina Risi CAPITANO: Francesca Muzi FRIULI VENEZIA GIULIA (Olimpia) Sophia Zanel, Marta Mannià, Alessia Spinelli, Nafisè Montina, Alessia Russo, Chiara Elena Siciliano CAPITANO: Nicola Serena LAZIO (Ritmo Ve.Ro.) Alex Calu, Gaia De Angelis, Serena Di Pasquale, Stella Di Pasquale, Chiara Masciarelli, Ilaria Sacco CAPITANO: Veronica Fardelli LIGURIA (Maury Sport) Francesca Aiello, Veronica Ferrari, Beatrice Massari, Francesca Valente, Antonina Vatamanyuk CAPITANO: Roberta Ghio MARCHE (Stella Show Dance) Elisa Beligotti, Giovanni Gambini, Nicolas Masini, Elisa Paganucci, Sebastien Sonet, Erica Sorbini CAPITANO: Giada Chiuselli PIEMONTE (Piemonte Danza e Sport) Arianna Ismene Pautasso, Denysa Luisa Ambroza, Elisa Galliana CAPITANO: Anna Maria Bruno PUGLIA (Happy Dance) Grazia Angelini, Chiara Augusto, Anna Noemi Cipriani, Maria Adele Mennella, Antonio Mastromatteo CAPITANO: Alessio Angelo Prencipe SARDEGNA (Dance Floor) Alice Cozzolino, Giulia Cozzolino, Gaia Loriga, Elisa Riccobono, Giorgia Simula, Donatella Zucca CAPITANO: Cristian Masia SICILIA (Special Stars Dancing) Biagio Licitra, Giuseppe Incardona, Gabriele Accetta, Michele Linguanti CAPITANO: Giuseppe Cassibba UMBRIA (Free Dance) Giada Bugatti, Roberta Cioccoloni, Giulia Maracaglia, Samuele Mordivoglio, Matteo Pacifico, Genny Vertilli CAPITANO: Bruno Cagiola TOSCANA (Lunidanza Due) – SQUADRA RITIRATA Giulia Greco, Francesca Ratti, Elisa Quartieri, Manuel Verni CAPITANO: Gianfranco Porta STAFF MANIFESTAZIONE UFFICIALI DI GARA Giudici nominati dal SAF: Barbara COSTA (Lazio), Edo PAMPURO (Liguria), Imma COTI (Campania), Sabrina PITZIANTI (Piemonte), Emilia MAMELI (Sardegna), Sebastiano PRIVITERA (Sicilia), Marilena MINIERI (Toscana) Direttore: Giuseppe MARINI – Segretario: Gavino BELLU – Presentatore: Sandro MURRU – Musiche: Andrea LECCA       REFERENTI CONI  incaricate volontarie per assistenza sul posto e coordinamento delegazioni danza sportiva a Cagliari e Villasimius: Ivana Murgia (347.0992045) – Emilia Mameli (346.0918270) REFERENTI ORGANIZZATIVI FIDS Edilio Pagano, responsabile nazionale (danze.ido@fids.it) Ivo Cabiddu, presidente regionale (cabiddu@fids.it) – Flavio Lodi, vicepresidente regionale (fl.lodi@tiscali.it) – Daniele Pittau segretario regionale (skinpitty@yahoo.it) PROGRAMMA INDICATIVO 22 settembre 2016, giovedì  MATTINA – arrivo in nave delle squadre (Cagliari/Porto Torres) – trasferimento in pullman al Tanka VIllage – smistamento atleti e tecnici accompagnatori negli alloggi, pranzo POMERIGGIO – trasferimento in pullman a Cagliari – cerimonia di apertura ufficiale – trasferimento in pullman al Tanka Village, cena 23 settembre 2016, venerdì  MATTINA – libera, pranzo POMERIGGIO – inizio eliminatoria ore 16 (da confermare, consultare referenti) – ripescaggio, semifinale, finale, cena – premiazioni 23 settembre 2016, sabato MATTINA – trasferimento in pullman a Cagliari – cerimonia di chiusura del Trofeo Coni – premiazione migliori regioni POMERIGGIO – ripartenza delle delegazioni   RASSEGNA STAMPA   L'UNIONE SARDA L’Unione Sarda di domenica 25 settembre 2016 / Sport (Pagina 53 – Edizione CA) TROFEO CONI Grande successo della mini Olimpiade a Cagliari: ha vinto il Veneto LA SARDEGNA CHIUDE ALL’OTTAVO POSTO  È mancata solo la ciliegina sulla torta: una medaglia d’oro nella giornata conclusiva. Ma il bilancio del Trofeo Coni di Cagliari, la mini-Olimpiade riservata agli atleti under 14 provenienti da tutta Italia, è senza dubbio ampiamente positivo per la Sardegna: l’Isola chiude ottava nel medagliere, portando a casa 125 medaglie. Alla fine, vince il Veneto che conquista 157 medaglie, seconda la Lombardia (con 144 medaglie), quindi il Lazio che, con 141 medaglie, una in più della Sicilia, sale sul terzo gradino del podio. La Sardegna ha conquistato la medaglia d’oro nella prova di Kayak-canoa, nella danza sportiva, negli sport equestri e nella prova legata all’Automobil Club d’Italia. Il successo del Trofeo Coni è anche nei numeri: quasi tremila atleti under 14 hanno partecipato alle gare in 45 discipline sportive. Sono stati 36 invece gli impianti che hanno ospitato le competizioni. «Questa manifestazione ha un grandissimo appeal», ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, «perché permette a circa 4 mila ragazzi di misurarsi in tantissime discipline sportive. Non era scontato che l’evento si svolgesse a Cagliari, questo rappresenta un grande riconoscimento per lo sport isolano ». «Sono soddisfatto», dice il presidente regionale del Coni, Gianfranco Fara. «Al di là di qualche inevitabile problemino che non ci ha consentito di emergere come avremmo voluto, le rappresentative hanno aderito con grande entusiasmo. I Comuni dell’hinterland cagliaritano hanno ospitato questo evento in un modo splendido e crediamo che la manifestazione possa aver dato risultati sperati, non solo per la parte sportiva ma anche per quella relativa al turismo sportivo: il Coni ha gettato un seme che speriamo possa dare frutti importanti». (ma.mad.)
VEDI AGGIORNAMENTO E RISULTATI SU www.danzesportsardegna.info/trofeo-coni-2016   CLASSIFICHE E VOTAZIONI SQUADRE PARTECIPANTI alla FINALE NAZIONALE BASILICATA (Academy Of Movement Libellula Dance) Fausta Bilancia, Zaira Ferrulli, Isabella Bilancia, Eufemia Galgano, Annalisa Capezzera, Maria Sanseverino CAPITANO: Giusy Molinari BOLZANO (Only Dance Merano) Fabio Ferro, Andrea Mazzotta, Davide Baldi, William Wiemann, Linda Marie Valer, Edison Markja CAPITANO: Paola Ianes CAMPANIA (Dirty Dancing School Agropoli) Alice Basile, Sara Corradino, Alessia Marino, Francesca Zucchini, Siria Cimadomo, Siria Malandrino CAPITANO: Agnese Di Biasi EMILIA ROMAGNA (Cento Per Cento Danza) Asia Romano, Giulia Chiari, Chiara Roma, Elisa Brunelli, Noemi Dall'Olio, Martina Risi CAPITANO: Francesca Muzi FRIULI VENEZIA GIULIA (Olimpia) Sophia Zanel, Marta Mannià, Alessia Spinelli, Nafisè Montina, Alessia Russo, Chiara Elena Siciliano CAPITANO: Nicola Serena LAZIO (Ritmo Ve.Ro.) Alex Calu, Gaia De Angelis, Serena Di Pasquale, Stella Di Pasquale, Chiara Masciarelli, Ilaria Sacco CAPITANO: Veronica Fardelli LIGURIA (Maury Sport) Francesca Aiello, Veronica Ferrari, Beatrice Massari, Francesca Valente, Antonina Vatamanyuk CAPITANO: Roberta Ghio MARCHE (Stella Show Dance) Elisa Beligotti, Giovanni Gambini, Nicolas Masini, Elisa Paganucci, Sebastien Sonet, Erica Sorbini CAPITANO: Giada Chiuselli PIEMONTE (Piemonte Danza e Sport) Arianna Ismene Pautasso, Denysa Luisa Ambroza, Elisa Galliana CAPITANO: Anna Maria Bruno PUGLIA (Happy Dance) Grazia Angelini, Chiara Augusto, Anna Noemi Cipriani, Maria Adele Mennella, Antonio Mastromatteo CAPITANO: Alessio Angelo Prencipe SARDEGNA (Dance Floor) Alice Cozzolino, Giulia Cozzolino, Gaia Loriga, Elisa Riccobono, Giorgia Simula, Donatella Zucca CAPITANO: Cristian Masia SICILIA (Special Stars Dancing) Biagio Licitra, Giuseppe Incardona, Gabriele Accetta, Michele Linguanti CAPITANO: Giuseppe Cassibba TOSCANA (Lunidanza Due) Giulia Greco, Francesca Ratti, Elisa Quartieri, Manuel Verni CAPITANO: Gianfranco Porta UMBRIA (Free Dance) Giada Bugatti, Roberta Cioccoloni, Giulia Maracaglia, Samuele Mordivoglio, Matteo Pacifico, Genny Vertilli CAPITANO: Bruno Cagiola STAFF MANIFESTAZIONE UFFICIALI DI GARA Giudici: Barbara COSTA (Lazio), Imma COTI (Campania), Emilia MAMELI (Sardegna), Marilena MINIERI, Edo PAMPURO (Liguria), Sabrina PITZIANTI (Piemonte), Sebastiano PRIVITERA (Sicilia) Direttore: Giuseppe MARINI - Segretario: Gavino BELLU - Presentatore: Sandro MURRU - Musiche: Andrea LECCA REFERENTI CONI per assistenza e coordinamento delegazioni danza sportiva Emilia Mameli, tel. 346.091.8270 - Ivana Murgia, tel. 347.099.2045 REFERENTI ORGANIZZATIVI FIDS Edilio Pagano, responsabile nazionale (danze.ido@fids.it) Ivo Cabiddu, presidente regionale (cabiddu@fids.it) - Flavio Lodi, vicepresidente regionale (fl.lodi@tiscali.it) - Daniele Pittau segretario regionale (skinpitty@yahoo.it) PROGRAMMA INDICATIVO 22 settembre 2016, giovedì  MATTINA - arrivo in nave delle squadre (Cagliari/Porto Torres) - trasferimento in pullman al Tanka VIllage - smistamento atleti e tecnici accompagnatori negli alloggi, pranzo POMERIGGIO - trasferimento in pullman a Cagliari - cerimonia di apertura ufficiale (ore 18,30, Arena Grandi Eventi) - trasferimento in pullman al Tanka Village, cena 23 settembre 2016, venerdì  MATTINA - libera, pranzo POMERIGGIO - inizio qualificazioni ore 16 (check-in squadre e consegna musiche: almeno 45 minuti prima) - ripescaggio, semifinale, finale, cena - premiazioni 24 settembre 2016, sabato  - trasferimento in pullman a Cagliari - ripartenza delle delegazioni
18 agosto 2016 - 15:05, by , in Competizioni, Eventi, News Fids, Regionali Agonismo, Comments off
R I S U L T A T I
15/18 settembre 2016
Palasport/Sport Hall: Geopalace, c/o Geovillage Sport & Wellness Resort (www.geovillage.it) Continua a leggere, vedi dettagli per iscrizioni e note regolamento Le adesioni per i mondiali di synchro dance e street dance show e per la coppa del mondo di disco dance potranno pervenire fino al 31 agosto tramite email a danze.ido@fids.it (utilizzare di preferenza i moduli tipo online su federdanza.it). Inserita nel programma della manifestazione anche una competizione di Duo Coreografico quale disciplina dimostrativa (gara il 17 settembre con iscrizione gratuita via email a sardegna@fids.it - categorie: children, juniors, adults - musiche: come campionati italiani).
ISCRIZIONI CAMPIONATO MONDIALE di STREET DANCE SHOW e COPPA DEL MONDO DISCO DANCE  QUOTA UNICA DI PARTECIPAZIONE (individual entry fee): 20,00 € (venti euro) per ciascun atleta, a prescindere dal numero di discipline (street, disco, disco freestyle) e specialità (solo, duo, smal group, formation...) in cui si gareggia – versamento da effettuare su Conto Corrente Postale n° 21113295, oppure Conto Corrente BNL codice IBAN IT06 M010 0504 8000 0000 0006 912, entrambi intestati al Comitato Regionale FIDS Sardegna (inviare copia versamento tramite email a sardegna@fids.it). ISCRIZIONI CAMPIONATO MONDIALE SYNCHRO DANCE (iscrizione separata) QUOTA UNICA DI PARTECIPAZIONE (individual entry fee): 20,00 € (venti euro) per ciascun atleta, a prescindere dal numero di specialità (solo, duo, small group, formation) in cui si gareggia – versamento da effettuare su Conto Corrente Postale n° 21113295, oppure Conto Corrente BNL codice IBAN IT06 M010 0504 8000 0000 0006 912, entrambi intestati al Comitato Regionale FIDS Sardegna (inviare copia versamento tramite email a sardegna@fids.it). Scadenza iscrizioni/Deadline: 31 agosto/August, 2016 (all nominations have to be announced by national IDO member trough IDO online registration software; any personal or club nomination can not be accepetd) – le iscrizioni devono essere inviate alla IDO esclusivamente tramite la federazione nazionale (per l’Italia inviare l’elenco iscritti e balli di gara VIA EMAIL a danze.ido@fids.it) ATTENZIONE: REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PER ATLETI ITALIANI Libera partecipazione per agonisti federali classi A/B tesserati IDO, con:  1) Tesseramento FIDS attivo agonistico, almeno di classe B 2) Tesseramento IDO per ciascun atleta (tesseramento@fids.it) 3) Partecipazione ad almeno un campionato federale (provinciale, regionale o nazionale) nella stagione 2015/2106 REGOLAMENTO INTERNAZIONALE GARE IDO http://www.ido-dance.com/ceis/ido/rules/competitionRules/danceSportRules.pdf   CATEGORIE Queste sono le categorie utilizzate in tutti gli eventi IDO: - CHILDREN 11 anni e sotto - JUNIOR 12-15 anni - ADULT 1 da 16 anni e oltre - ADULT 2 da 31 anni e oltre (solo per discipline previste da Regolamento IDO) Non è possibile competere nella stessa disciplina e categoria in due categorie diverse nel corso di un anno solare (esempio: una coppia può competere in Salsa adulti 2 ma non può competere in Salsa adulti 1 nel solito anno, ma può competere invece in Bachata adulti 1). Non è possibile competere in una disciplina e una categoria in due categorie differenti durante lo stesso evento (esempio: se un ballerino compete in Disco dance children non può competere in Disco dance juniors).   COME DETERMINARE LA CATEGORIA La categoria di un ballerino/a è determinata dal suo anno di nascita durante l'anno solare della competizione. A) PER DUO O COPPIE: la data del partner più anziano di nascita determina la categoria. La differenza fra un atleta e l’altro non può essere superiore ai tre anni. Comunque il più giovane non può essere più piccolo di due anni dell’età minima della categoria (esempio: un ballerino ha 10 e uno ha 13 anni, possono ballare in categoria Junior, ma se il ballerino più giovane avesse solo 9 anni non sarebbe consentito). NOTA 1: I ballerini più giovani potranno ballare in categoria superiore mentre invece il contrario non è consentito. NOTA 2: Un ballerino più giovane che balla in categoria superiore, deve ballare in quella categoria per tutto l’anno solare. Lo stesso non potrà ballare nella divisione dei Children con un partner diverso, ma potrebbe ballare in categoria children in gruppi o formazioni.   B) PER PICCOLI GRUPPI E FORMAZIONI: un ballerino non può essere più giovane di due anni rispetto al limite di età inferiore. NOTA: mentre i ballerini più giovani potranno ballare nella categoria superiore, il contrario non è possibile quindi i ballerini più anziani non possono ballare in una categoria inferiore (esempio: un bambino di età 10 o 11 anni, può ballare in Junior Show Dance Piccolo gruppo e poter partecipare a tutte le categorie children in assolo o duo).   3.15 SINCRO DANCE Piccoli gruppi e formazioni (categorie: vedere nelle disposizioni generali). 1. Musica: propria del gruppo. Tutti i ritmi musicali sono ammessi e si sfideranno in un’unica competizione di Synchro Dance. 2. Durata della performance: da 2:30 a 3:00 minuti per I piccoli gruppi e da 3:00 a 4:00 minuti per formazioni. 3. Tempo: nessuna restrizione. 4. Caratteristiche e movimenti: l'elemento fondamentale della disciplina è quello di ballare fianco a fianco in sincronizzazione; Pertanto, tutti i ballerini devono eseguire i loro movimenti e figure contemporaneamente e nella stessa direzione, mantenendo il loro allineamento per tutta la durata. (gli ultimi 15-20 secondi possono essere liberi da qualsiasi restrizione) 5. Sollevamenti / movimenti acrobatici / prese o contatti: non consentiti. 6. Scenografia: non consentita. 7. Divieti: la rimozione di articoli di abbigliamento o accessori durante la perfomance. Questa disciplina non è una danza di coppia e quindi ballare in posizione di coppia non è consentito in qualsiasi momento durante la performance. 8. Le squadre balleranno una per volta con musica propria in tutti i turni della competizione. Il sistema a croci determinerà i passaggi nei turni di selezione, in finale la classifica verrà determinata dal sistema skating.   DUO SINCRO DANCE In turni eliminatori coreografia su musica obbligatoria (brani come campionati italiani, si gareggia con batterie collettive), in finale coreografia su musica libera (esibizione un duo per volta DUO COREOGRAFICO (Mediterranean Cup) gara dimostrativa inserita nel programma di sabato 17 settembre, primo turno ore 13:00, secondo turno ore 14:30 circa INGRESSO AL PUBBLICO Biglietti giornalieri: interi 15 euro, ridotti 5 euro, abbonamenti 30 euro
11 agosto 2016 - 15:06, by , in Competizioni, Eventi, News Fids, Regionali Agonismo, Regionali Amatoriali, Comments off
Gara aggiuntiva di DUO COREOGRAFICO (Choreographic Dance Duo) a classe unica, inserita nel programma dei mondiali di Olbia nella giornata di sabato 17 settembre 2016 quale disciplina dimostrativa (tema musicale: come campionati italiani).
ISCRIZIONE GRATUITA tramite email a sardegna@fids.it con elenco nomi e cognomi, anni di nascita e numeri tessere. CLASSIFICHE FINALI Duo Choreographic Juniors 1° Irini Buna & Alessia Meloni 2° Chiara Chimienti & Veronica Farina 3° Luana Cabiddu / Sabrina Mattana 4° Elisa Porcu / Gaia Sedda 5° Michela Farris / Rebecca Spina 6° Gabriele Porcedda / Giulia Rebecca Olla 7° Chiara Caboni / Rachele Carmen Carruthers Duo Choreographic Adults 1° Maura Mameli & Martina Miliddi 2° Giulia Murtas & Jessica Pinna 3° Chiara Cozza & Giulia Vadilonga 4° Eleonora Garau & Sabrina Seu 5° Marco Fanari & Erica Casana 6° Rossella Bisogno & Chiara Guarracino
23 luglio 2016 - 15:07, by , in Eventi, News Fids, Settore Tecnico Regionale, Comments off
RISULTATI ASSEMBLEA. Al fine di rinnovare le rappresentanze regionali di categoria relative al quadriennio 2016/2020, in vista dell'Assemblea Elettiva Nazionale proposta per il prossimo 22 ottobre, il giorno giovedì 15 settembre 2016 - in occasione dei campionati mondiali IDO di Synchro e di Hip Hop Show - nel Geovillage di Olbia si sono svolte le votazioni per l'elezione di 14 Delegati Atleti e 7 Delegati Tecnici della Regione FIDS Sardegna. Risultato dello scrutinio per l’elezione dei delegati degli atleti: Aventi diritto al voto            nr. 558 Votanti:                                  nr. 170 Voti validi:                             nr. 170 Schede bianche:                 nr. 0 Schede nulle:                      nr. 0 Hanno ottenuto voti:

voti

AMBU EVELINA VIVIR DANZANDO  89
ASUNI CLAUDIA DANCE AND FITNESS  83
BACCINO GIORGIA NUMERO UNO SARDEGNA  81
CABRAS SABRINA VIVIR DANZANDO  86
CASU ALESSANDRO DANCE POINT  81
COLLU FEDERICA NUMERO UNO SARDEGNA  81
COSSU ANDREA NUMERO UNO SARDEGNA  77
COSSU ALESSANDRO ROBERTO NUMERO UNO SARDEGNA  81
DEIANA SANDRO DANCE POINT  83
FADDA DAVIDE GRAN BALLO NEW DANCE  81
MADEDDU GIORGIA NUMERO UNO SARDEGNA  79
MASCIA PIERRE DANCE AND FITNESS  80
MATTA ALESSANDRA VIVIR DANZANDO  89
MICHALETTE MATTEO ANTONIO DANCE STUDIO SORSO  81
MURGIA MARCO NUMERO UNO SARDEGNA  75
PINTORE FABIO VIVIR DANZANDO  88
PIRAS PIERMICHELE DANCE SCHOOL NUMBER ONE  82
SANNA VITTORIA NUMERO UNO SARDEGNA  81
SASSU FRANCESCA FEDE STYLE DANCE  81
SCHIAFFINO MARCO DANCE STUDIO SORSO  81
SERRA ALESSANDRO DANCE POINT ACADEMY  84
STATZU FABIO MO.DA MOVIMENTO DANZA  81
VACCA RICCARDO CENTRO STUDIO DANZA VILLAMAR  81
VALDES ALBERTO CENTRO STUDIO DANZA VILLAMAR  84
ZARRA ANTONIO GIUSEPPE DANCE STUDIO PLOAGHE  81
Risultato dello scrutinio per l’elezione dei delegati dei  tecnici: Aventi diritto al voto            nr. 137 Votanti:                                  nr. 126 Voti validi:                             nr. 125 Schede bianche:                 nr._ 0 Schede nulle:                      nr.   1 Hanno ottenuto voti:

VOTI

BROCCHI GIUSEPPE 78
CAMPUS ALBA 44
CECCIO DEBORA 45
CUCCUREDDU DANILO 44 
DAGA MARCELLO 34
DI CARO TOMMASO 45 
LACONI SABRINA 79
LODI DANIELE 48 
MANCA MASSIMO 4
NONNA STEFANO 35 
ORTU MARCO 78
PAOLOZZI LUCA 1
PAULESU ROBERTO 90
PISCI MARIANO 79
PITZOLU BRUNO 74
SPINA MARTINO 80
    Cliccare su questo link per la circolare di convocazione dell'8 agosto 2016 e la modulistica predisposta per candidature e deleghe. CANDIDATURE CONVALIDATE PER LA CATEGORIA ATLETI :
1)  AMBU EVELINA VIVIR DANZANDO
2)  ASUNI CLAUDIA DANCE AND FITNESS
3)  BACCINO GIORGIA NUMERO UNO SARDEGNA
4)  CABRAS SABRINA VIVIR DANZANDO
5)  CASU ALESSANDRO DANCE POINT
6)  COLLU FEDERICA NUMERO UNO SARDEGNA
7)  COSSU ALESSANDRO ROBERTO NUMERO UNO SARDEGNA
8)  COSSU ANDREA NUMERO UNO SARDEGNA
9)  DEIANA SANDRO DANCE POINT
10)  FADDA DAVIDE GRAN BALLO NEW DANCE
11)  MADEDDU GIORGIA NUMERO UNO SARDEGNA
12)  MASCIA PIERRE DANCE AND FITNESS
13)  MATTA ALESSANDRA VIVIR DANZANDO
14)  MICHALETTE MATTEO ANTONIO DANCE STUDIO SORSO
15)  MURGIA MARCO NUMERO UNO SARDEGNA
16)  PINTORE FABIO VIVIR DANZANDO
17)  PIRAS PIERMICHELE DANCE SCHOOL NUMBER ONE
18)  SANNA VITTORIA NUMERO UNO SARDEGNA
19)  SASSU FRANCESCA FEDE STYLE DANCE
20)  SCHIAFFINO MARCO DANCE STUDIO SORSO
21)  SERRA ALESSANDRO DANCE POINT ACADEMY
22)  STATZU FABIO MO.DA MOVIMENTO DANZA
23)  VACCA RICCARDO CENTRO STUDIO DANZA VILLAMAR
24)  VALDES ALBERTO CENTRO STUDIO DANZA VILLAMAR
25)  ZARRA ANTONIO GIUSEPPE DANCE STUDIO PLOAGHE
CANDIDATURE  CONVALIDATE PER LA CATEGORIA TECNICI
220131106   BELLU GAVINO
600217028   BROCCHI GIUSEPPE
220160926   CAMPUS ALBA
220130393   CECCIO DEBORA
220008742   CUCCUREDDU DANILO
220013368   DAGA MARCELLO
220013674   DI CARO TOMMASO
220027885   LACONI SABRINA
220130392   LODI DANIELE
220130955   MANCA MASSIMO
220176557   NONNA STEFANO
600247157   ORTU MARCO
220023114   PAOLOZZI LUCA
220167701   PAULESU ROBERTO
220349058   PISCI MARIANO
220129205   PITZOLU BRUNO
220019351   SPINA MARTINO
Cliccare su questo link per l'elenco dei tecnici con diritto di voto per eleggere i rappresentanti di categoria per le assemblee nazionali (l'elenco degli atleti sarà aggiornato in base al database federale in data 14/09/2016)   prima pubblicazione: 23 luglio 2016 (IC) ultimo aggiornamento: 15 settembre 2016, h. 23:15 (IC)
22 giugno 2016 - 15:12, by , in Competizioni, Eventi, News Fids, Regionali Agonismo, Comments off
22-06-16INF30IF-C9.qxd 22-06-16INF31IF-C9.qxd   Sport (Pagina 30 - Edizione IF) Universo danza Le mancano solo la moviola e i talk show, per fare uno sgambetto al calcio. Un tocco elegante, per carità, naturalmente a tempo di musica, tanto per ribadire un ruolo che la storia - e la vita quotidiana - hanno già consegnato alla danza: quello di sport più amato, dagli italiani e non solo, forse perché il più innato nell'animo come nelle gambe. Bastano due note, due scarpe comode ma anche piedi scalzi, per liberare la mente, accendere il corpo, sognare, unire persone e generazioni. Tra le mura di casa come sui parquet delle palestre, nelle sale da ballo, ristoranti e baretti sulla spiaggia. Ballare, e farlo per sport, piace sempre di più. La consacrazione televisiva con i “talent” (si attende ancora quella olimpica, prevista per Roma 2024) ha dato ulteriore spinta a una disciplina che, in Sardegna come in Italia, non conosce crisi. Adatta ai più piccoli come agli anziani, a chi ama la tradizione e chi preferisce sperimentare, la danza sportiva nell'isola conta circa 7000 praticanti seguiti da 130 società. «La metà», specifica Ivo Cabiddu, presidente regionale della Fids, «è costituita dai dirigenti e dai tecnici delle società sportive più i corsisti, che frequentano i corsi di ballo e le serate per stare in compagnia e senza velleità agonistiche». L'altra metà, rappresenta il popolo che affolla i palazzetti di tutta Italia, vincendo titoli e coppe e introducendo nuove tendenze. Se fra la cinquantina di discipline –impossibile, citarle tutte – quelle del latino americano continua a spopolare, con 1500 tra agonisti e amatori divisi tra coppia e duo sincronizzato, crescono le danze artistiche coreografiche (synchro, choreographic, show, accademiche, e.po.ca.) e le specialità della street dance (hip hop, break dance, electric boogie), sia nella versione individuale che nelle coreografie di squadra. Ma iniziano a piacere anche la tap dance (meglio nota come tip tap), e la line dance (specialità di balli in linea, come il country, diffuso con ottimi risultati, se è vero che alcuni sardi parteciperanno ai prossimi campionati italiani di Rimini). «Una delle caratteristiche della danza sportiva è il suo essere in continua evoluzione», conferma Cabiddu, «quando venticinque anni fa abbiamo fondato la federazione, andavano per la maggiore il liscio e il ballo da sala, che ora invece interessano un numero relativamente ridotto di persone». Non per forza anziani. «Certo, le coppie di una certa età prediligono il classico, ma ho visto ultrasettantenni cimentarsi con entusiasmo nel caraibico». Forse perché, a dispetto di chi ancora la guarda con sufficienza, identificandola come trionfo di lustrini e abiti sgargianti, la danza sportiva è davvero un toccasana per il fisico. Purché si impari nel dovuto modo. «La danza sportiva ormai non è solo un fenomeno di moda passeggero», avverte il presidente federale, «ma un movimento fondato sulla professionalità di insegnanti che conoscono molto bene il proprio mestiere, loro stessi sono stati atleti e hanno maturato tanta esperienza nella competizione, per poi specializzarsi nell'insegnamento per tutte le età e diverse discipline». Anche per i più piccoli, esiste un approccio didattico e metodologico specifico. «Dai quattro anni, si insegna la danza sportiva attraverso i programmi divulgativi e la baby dance, che asseconda senza forzarli i movimenti ancora incerti dei bambini, aiutandoli nella coordinazione e nel rapporto con il ritmo e la musica». Clara Mulas Sport (Pagina 30 - Edizione IF) Un progetto della Fids per 900 alunni delle scuole Da tre anni, la danza sportiva entra anche nelle scuole. Sono stati circa 3000, tra bambini di alcune primarie e soprattutto ragazzi delle secondarie di primo e secondo grado, i danzatori in erba che nell'ultimo semestre dell'anno scolastico appena concluso, hanno seguito i corsi organizzati dalla Fids con il supporto di 130 insegnanti, formati lungo appositi corsi autunnali. Circa 900 hanno dato prova di quanto appreso, durante il campionato studentesco. Si saprà solo l'estate invece, quanti di loro proseguiranno l'esperienza, iscrivendosi a corsi e scuole di ballo. «Intanto siamo riusciti nel nostro intento: far innamorare i più giovani della danza sportiva», afferma il presidente della federazione sarda, Ivo Cabiddu, «gli stessi docenti, una volta formati sulla materia, l'hanno trasmessa con passione». Prossimo traguardo, far attecchire il progetto Sport a scuola in tutte le scuole primarie. Perché non è mai troppo presto per imparare a ballare. ( cl.m. ) Sport (Pagina 31 - Edizione IF) L'APPUNTAMENTO. A metà settembre a Olbia: sarà la terza volta ORA I MONDIALI SYNCHRO DANCE  Il prossimo impegno in agenda è il campionato italiano di Rimini, a luglio. Ma la Sardegna tutta guarda già al 15 settembre, quando a Olbia si aprirà la tre giorni del Campionato del Mondo di syncro dance. Una classica, ormai, per l'Isola che accoglie l'evento per la terza volta consecutiva. Questa volta, con un titolo in palio in più, quello dedicato all'hip hop. Per conoscere numeri e nazioni è ancora presto, ma le anticipazioni fanno sperare di replicare le 700 coppie in gara nel 2015, molte in arrivo dai paesi dell'est: Polonia, Repubblica Ceca, Russia e Ucraina su tutte. Una cifra che non deve stupire, considerando che la Sardegna è la culla del duo synchro, ideato di recente in risposta alla cronica carenza di cavalieri. «Nel synchro due donne, ma anche due uomini o una coppia mista, esegue la tecnica ora di samba, ora di cha cha o jive senza alcun contatto», spiega Giuseppe Brocchi, tecnico insieme con la moglie Valeria Poddighe dell'International Dancing Star, società sassarese da due anni leader regionale della disciplina, «sta al coreografo mescolare sincronia, ritmica e melodia in un insieme originale, che possa ottenere un buon piazzamento». Diverso è il synchro a tema, dove i duetti eseguono il loro cavallo di battaglia, ma sulle note di un brano uguale per tutti, lungo un minuto e mezzo. «La Sardegna ha altissime possibilità di andare a medaglie, come già accaduto alla formazione Under 15 della società Alessandra Celestial Dance, premiata nel 2015», conferma Brocchi, «sia in quantità che nella qualità, ormai l'Isola è una realtà temuta a livello internazionale». L'hip hop che si vedrà a Olbia, non sarà quello della street dance, fatto di musica e improvvisazione. Anche in questo caso ci si confronterà in coreografiche costruite su passi codificati in palestra. «Ma non è detto che siano in due a esibirsi», precisa l'insegnante sassarese, «l'hip hop si può praticare anche in singolo o in gruppo: l'anno scorso, una nazione si è presentata con ben ventiquattro elementi». ( cl.m. ) Sport (Pagina 31 - Edizione IF) Per partecipare ai “tricolori” ha posticipato l'intervento per asportare un tumore ANNA MARIA, DAL BALLO LA FORZA PER LA VITA  La danza, ama ripetere, le ha allungato la vita. Anna Maria Biancu oggi si divide tra il negozio, la famiglia e la preparazione dei Mondiali di luglio, che condividerà con il marito Sergio. Il ricordo di un anno fa, della diagnosi di tumore al seno fatta da medici di un centro milanese, della successiva operazione e terapia, è ancora vivo. Ancora di più la convinzione che lo sport, e più nello specifico la danza, le abbia dato la spinta per saltare l'ostacolo e sorridere, anche nei momenti più duri. «E di dire una piccola bugia ai medici», confessa la Biancu, 58 anni e due figli grandi, «pur di partecipare ai campionati italiani di Rimini, li ho informati di non aver trovato posto in aereo e convinti a posticipare l'intervento di una settimana». Anziché nel capoluogo lombardo, il volo l'ha portata alla promozione nella categoria A. La stessa dove, tra venti giorni, disputerà il suo primo torneo iridato. «L'anno scorso, non mi sarei certo aspettata di riconquistare l'entusiasmo di adesso», racconta, «eppure mai ho pensato di lasciare la danza, anzi: appena ho potuto, ho ripreso a ballare per tre volte alla settimana, me l'avevano consigliato anche i medici per smaltire più rapidamente la terapia». A sostenerla, la famiglia e i suoi maestri Marcello Daga e Marina Pau. «Non sono una wonder woman, ho pianto anche io ma subito dopo mi sono rimboccata le maniche: la danza mi ha insegnato che la vita è bella, com'è bello stare in mezzo alla gente e alla musica. Valeva la pena lottare, io ce l'ho fatta e vorrei che anche altre persone scoprissero il ballo, la gioia e la forza che può dare per superare le difficoltà della vita». (cl.m.)
 
Comitato regionale sardegna