Antonello Lias alla guida del Nord Sardegna: RINNOVO CARICHE FEDERALI QUADRIENNIO 2017-2020
elezioni
26 gennaio 2017 - 20:13, by , in Comitati Provinciali, News Dalla Regione, News Fids, Slider_notizie, Comments off
L’assemblea provinciale elettiva per il quadriennio 2017/2020 si è svolta a Sassari il 26 gennaio 2017.

Antonello LIAS
, già dirigente provinciale e regionale nei due precedenti mandati, è il nuovo presidente FIDS Sassari (provincia che istituzionalmente raggruppa ora tutto il Nord Sardegna) e nel direttivo fanno il loro ingresso Pietro COSSU (Ideadanze), Giovanni GANAU e Cristian MASIA (Dance Floor).
Fids_sardegna

RINNOVO CARICHE FEDERALI PROVINCIALI PER IL QUADRIENNIO 2017-2020

candidati presidenza provinciale (da eleggere: 1)
– DE PALMAS SALVATORE (Numero Uno Sardegna)
– LIAS ANTONIO (Master)
      
candidati consiglieri provinciali (da eleggere: 3)
– CAMPUS MARIO (Dance Studio Sorso)
– COSSU PIETRO (Ideadanze)
– GANAU GIOVANNI (Dance Floor)
– MASIA CRISTIAN (Dance Floor)

elezioni

A V V I S O   D I   C O N V O C A Z I O N E
attenzione: cambio di sede

Si comunica che, con delibera del 24 dicembre 2016 è indetta l’Assemblea Provinciale Ordinaria Elettiva del Comitato FIDS Sassari che si celebrerà il giorno 26 gennaio 2017 nella nuova sede del Centro Commerciale la Piazzetta di Sassari (2° piano), Zona Industriale Predda Niedda Sud, Strada 24 (anziché nella sede del CONI PROVINCIALE, in via Roma 15 a Sassari, come da prima comunicazione) con inizio alle ore 15:00 in prima convocazione ed alle ore 16:00 in seconda convocazione.

L’Assemblea avrà il seguente O.d.G.:

ORDINE DEL GIORNO
ASSEMBLEA ORDINARIA ELETTIVA

Adempimenti preliminari

  • Saluto del Presidente
  • Presa d’atto del verbale della Commissione Verifica Poteri e apertura dell’Assemblea
  • Risoluzione di eventuali contestazioni
  • Costituzione dell’Ufficio di Presidenza

Sessione ordinaria

  1. Presentazione delle candidature
  2. elezione, con votazioni separate, dei componenti il consiglio regionale:
    – Elezione del Presidente Regionale
    – Elezione dei Componenti del Consiglio regionale
  1. Indirizzi programmatici in ordine allo sviluppo dell’attività sportiva, promozionale e giovanile per il quadriennio

 

assemblea2017

Modalità e procedure di celebrazione dell’Assemblea ordinaria elettiva 

VERIFICA POTERI. Le operazioni di verifica poteri vengono effettuate dalla apposita commissione presso i locali in cui si svolgerà l’assemblea, con i seguenti orari: il giorno giovedì 26 gennaio 2017 dalle ore 14:30 in poi.

VALIDITÀ. L’Assemblea Ordinaria Elettiva in prima convocazione è valida con la presenza, diretta o per delega, di almeno la metà degli aventi diritto a voto; in seconda convocazione con la presenza, diretta o per delega, di almeno un quarto degli aventi diritto al voto.

PARTECIPAZIONE ALL’ASSEMBLEA. L’Assemblea Provinciale è composta dai Presidenti o legali rappresentanti (che devono presentarsi muniti di documento di riconoscimento) degli affiliati aventi diritto a voto la cui sede è ubicata nel territorio della Provincia come da ordinamento vigente. Possono partecipare inoltre, senza diritto a voto, i soggetti di cui all’art. 23 del vigente Statuto. Compatibilmente alla capienza della sala, e solo su autorizzazione del presidente, potranno essere ammessi altri soci, rappresentanti o personalità invitate.

DIRITTO DI VOTO. Tutti gli affiliati che rivestano tale qualifica da almeno 12 mesi antecedenti la data di celebrazione dell’Assemblea e che in ciascuna delle stagioni sportive concluse comprese in tale periodo abbiano effettivamente svolto attività federale con carattere di continuità, potendo dimostrare la partecipazione di propri atleti ad almeno una competizione ufficiale organizzata dalla FIDS ed a condizione che alla data di convocazione dell’Assemblea partecipino all’attività sportiva ufficiale della Federazione. L’elenco delle Asa aventi diritto di voto è pubblicata sul sito Internet del Comitato Regionale contestualmente alla convocazione ed eventuali anomalie devono essere tempestivamente segnalate agli uffici nazionali via email a info@fids.it.

DELEGHE. Il rilascio di delega è disciplinato dall’art. 24 del vigente Statuto. I Presidenti delle ASA possono conferire delega, redatta in forma scritta (come da modello disponibile sul sito web del Comitato regionale), ad un altro componente il Consiglio Direttivo della stessa ASA regolarmente tesserato alla FIDS – purché non tesserato come atleta o tecnico – o ad un altro affiliato avente diritto di voto purché avente sede nella stessa regione. Il Presidente o legale rappresentante dell’affiliato, ovvero il dirigente da questi delegato, può rappresentare in Assemblea per delega un massimo di 1 (una) asa oltre la propria. I Presidenti ed i Consiglieri Regionali, nonché i Presidenti dei Comitati Provinciali, non possono rappresentare società né direttamente né per delega. Allo stesso modo non possono rappresentare nessun affiliato, direttamente o per delega, i candidati alle cariche elettive federali, centrali o periferiche. La delega deve essere conferita per iscritto e deve essere compilata utilizzando l’apposito modulo e consegnata in originale in sede di Verifica Poteri allegando copia del documento del delegante.

CANDIDATURE. La presentazione delle Candidature è regolata dall’art. 81 dello Statuto federale. Esse devono pervenire, sottoscritte in originale, almeno 15 giorni prima della data fissata per lo svolgimento dell’Assemblea alla sede del Comitato Regionale, in Via Cagliari 39 a Sant’Andrea Frius (Ca), Cap 09040, esclusivamente con le seguenti modalità:

  1. invio di lettera raccomandata per il tramite del servizio postale nazionale o altro servizio di recapito, facendo comunque fede il timbro postale di arrivo ovvero la ricevuta di consegna;
  2. consegna di lettera a mano, previo appuntamento da richiedere tramite email a sardegna@fids.it o telefonicamente al 393.2680611, con contestuale annotazione sul protocollo generale;

La candidatura inviata in modo difforme o comunque pervenuta successivamente a tale scadenza non può essere presa in considerazione, anche se inviata a mezzo di lettera raccomandata spedita in data anteriore.

L’interessato deve dichiarare sotto la propria responsabilità, a pena di irricevibilità della candidatura, il possesso dei requisiti di eleggibilità di cui all’articolo 78 del presente Statuto. Inoltre, i dirigenti di ASA, devono dichiarare l’impegno, in caso di elezione, a completare obbligatoriamente la formazione di base quale dirigente federale, mediante la frequenza di almeno un corso organizzato dalla Federazione o dal CONI.

Il Comitato provvede alla compilazione di apposite liste delle candidature ritualmente proposte, suddivise per le cariche da eleggere ed in ordine alfabetico, dando ad esse adeguata pubblicità a norma dei regolamenti federali. Non è consentita la presentazione della candidatura per più di una carica elettiva.

REQUISITI ELEGGIBILITÀ E INCOMPATIBILITÀ. I requisiti di eleggibilità e le incompatibilità, sono specificati dagli artt. 78 e 79 dello Statuto federale, come qui sotto riportati.

Articolo 78 – Requisiti di eleggibilità

  1. Per essere eletti alle cariche federali previste dal presente Statuto è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:
  2. a) cittadinanza italiana;
  3. b) maggiore età;
  4. c) non avere riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive superiori ad un anno ovvero a pene che comportino l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
  5. d) non avere riportato nell’ultimo decennio, salvo riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive definitive complessivamente superiore ad un anno da parte delle Federazioni Sportive Nazionali o di Discipline Sportive Associate ed Enti di promozione Sportiva, del CONI o di organismi sportivi internazionali riconosciuti;
  6. e) non aver subito sanzioni a seguito dell’accertamento di una violazione delle Norme Sportive Antidoping del CONI o delle disposizioni del Codice Mondiale Antidoping WADA.
  7. f) per atleti e tecnici, essere attualmente in attività o essere stati tesserati per almeno due anni nell’ultimo decennio alla data di celebrazione dell’Assemblea, potendo vantare la partecipazione ad almeno un Campionato Italiano in una delle discipline federali.
  8. g) essere regolarmente tesserato, ovvero presentare domanda di tesseramento contestualmente alla presentazione della candidatura.
  9. Sono ineleggibili alle cariche federali:
  • – tutti coloro che abbiano come fonte primaria o prevalente di reddito un’attività commerciale o professionale direttamente collegata alla gestione della FIDS;
  • – quanti abbiano in essere controversie giudiziarie contro il CONI, le Federazioni Sportive Nazionali, le Discipline Sportive Associate o contro altri organismi riconosciuti dal CONI stesso.
  1. Sono eleggibili alla carica di componente del Collegio dei Revisori dei Conti coloro che siano in possesso dei requisiti di cui al precedente comma 1, lettere a), b), c), d) ed e) e che siano iscritti all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili o al Registro dei Revisori Contabili, anche se non tesserati.
  2. Chi ha ricoperto la carica di Presidente Federale per due mandati consecutivi non è immediatamente rieleggibile, se non nei casi ed alle condizioni di seguito indicate.
  • È consentito un terzo mandato consecutivo se uno dei due mandati precedenti ha avuto durata inferiore a due anni e un giorno per causa diversa dalle dimissioni volontarie.
  • In deroga a quanto previsto dai precedenti commi, per l’elezione successiva a due o più mandati consecutivi, il Presidente uscente candidato è confermato qualora raggiunga una maggioranza non inferiore al 55% dei voti validamente espressi.
  • Qualora il Presidente uscente non raggiunga alla prima votazione il quorum del 55% dei voti validamente espressi, ed in presenza di almeno altri due candidati, verrà effettuata contestualmente una nuova votazione alla quale il Presidente uscente non potrà concorrere salvo il caso in cui abbia conseguito la maggioranza assoluta dei voti dei presenti. In caso diverso, si dovrà celebrare una nuova assemblea a cui il Presidente uscente non potrà candidarsi.
  1. Il mancato possesso dei requisiti di cui ai commi precedenti, accertato successivamente all’elezione ovvero il venire meno di anche uno solo di tali requisiti nel corso del mandato comporta l’immediata decadenza dalla carica.
  2. I requisiti prescritti dalle lettere a), b), c), d), e) e g) del precedente comma 1 sono necessari anche per la nomina alle cariche federali.

Articolo 79 – Incompatibilità

  1. La carica di componente degli organi centrali o periferici è incompatibile con qualsiasi altra carica federale elettiva, centrale o periferica.
  2. Le cariche di Presidente Federale, di Consigliere Federale, di Revisore Conti e di componente degli organi di giustizia sono incompatibili con qualsiasi altra carica, federale o presso società sportive affiliate, elettiva o di nomina, centrale o periferica, nell’ambito della FIDS.
  3. La carica di Presidente Federale e di consigliere federale è altresì incompatibile con qualsiasi altra carica elettiva sportiva nazionale in organismi riconosciuti dal CONI.
  4. Sono incompatibili con le cariche federali elettive le qualifiche di insegnante tecnico, di arbitro, di ufficiale di gara, di componente della giuria di gara, compreso il presidente della stessa qualora detti soggetti siano in servizio continuativo.
  5. È incompatibile l’esercizio contestuale, ancorché svolto in diverse circoscrizioni territoriali, della qualifica di tecnico e di quella di Ufficiale di Gara. Il Regolamento del Settore Tecnico ed il Regolamento del Settore Arbitrale Federale stabiliscono i criteri e le modalità di inquadramento dei tesserati rispettivamente come Tecnici o come Ufficiali di gara e dettano inoltre le regole per la permanenza o per il passaggio dall’uno all’altro status, passaggio che determina la rinuncia di diritto al precedente status.
  6. Sono considerati incompatibili con le cariche che rivestono e devono essere dichiarati decaduti coloro che vengono a trovarsi in situazione di permanente conflitto di interessi, per ragioni economiche, con l’organo nel quale sono stati eletti o nominati. Qualora il conflitto d’interessi sia limitato a singole deliberazioni o atti, il soggetto interessato non deve prendere parte agli uni o agli altri.
  7. Chiunque venga a trovarsi, per qualsiasi motivo, in una delle situazioni di incompatibilità è tenuto ad optare per l’una o per l’altra delle cariche assunte entro 15 giorni dal verificarsi della situazione stessa.
  8. In caso di mancata opzione, l’interessato decade automaticamente dall’ultima carica assunta.
  9. Le cariche rimaste vacanti a seguito dell’opzione sono assegnate al candidato risultato primo dei non eletti nella graduatoria delle votazioni.

Composizione ed Elezione del Consiglio Provinciale

Il Consiglio FIDS Sardegna è composto dal Presidente Regionale e da 3 (tre) consiglieri eletti dall’Assemblea Provinciale delle Asa con le stesse modalità previste per l’elezione dei componenti del Consiglio Federale.

Sono proclamati eletti consiglieri i candidati che riportano il maggior numero di voti.

Le relative votazioni hanno luogo a scrutinio segreto. Le preferenze da indicare sono:
– una per la votazione relativa alla elezione del Presidente regionale;
– fino ad un numero pari a quello dei posti disponibili per la votazione relativa all’elezione dei Consiglieri

Qualora alla carica di Presidente Provinciale sia eletto un atleta o un tecnico, questi non può praticare le attività della categoria di appartenenza per la durata del mandato.

ALLEGATI. Si uniscono al presente Avviso di Convocazione i seguenti allegati, che ne costituiscono parte integrante:


f.to
Il Presidente Provinciale
Stefano Sassu

 

25 dicembre 2016

About author:

Comments are closed here.

Comitato regionale sardegna